Ultima modifica: 21 marzo 2017
I.I.S. CESTARI-RIGHI > L’istituto > I.I.S. “A. RIGHI” > Informatica e Telecomunicazioni – articolazione “Informatica” (Corso Serale)

Informatica e Telecomunicazioni – articolazione “Informatica” (Corso Serale)

I profondi cambiamenti determinatisi nella società contemporanea hanno richiesto che anche il sistema formativo si trasformasse passando a una struttura più decentrata e flessibile che rispondesse ai bisogni di utenze particolari come coloro che intendono rientrare in formazione e che non trovavano risposta adeguata.
In risposta a queste esigenze è nato il Corso Serale, un progetto di rientro in formazione che si caratterizza per la sua differenza con i curricoli tradizionali ed offre nuove opportunità di promozione socio-culturale e di riconversione professionale.
L’idea-forza di questo progetto consiste in un percorso flessibile che valorizzi l’esperienza di cui sono portatori gli studenti.
Il corso prevede un numero inferiore di materie e di ore settimanali di lezione rispetto ai tradizionali corsi diurni. L’orario prevede la settimana corta consentendo l’approfondimento, eventuali attività di recupero e il riposo al sabato. Si tratta di un Corso Serale per adulti che permette di conseguire il diploma in Informatica (Indirizzo “Informatica e Telecomunicazioni” – Articolazione “Informatica”), al costo minimo dell’iscrizione alla scuola pubblica (tasse scolastiche annuali).
L’aspetto più interessante del Corso Serale consiste nella possibilità di vedersi riconosciuti gli studi compiuti, anche se non terminati, e le esperienze lavorative maturate. I crediti formativi così acquisiti permettono l’esonero dalla frequenza in una o più discipline e l’inserimento in annualità successive (ad esempio con l’iscrizione diretta al secondo biennio).

Il Diplomato in Informatica acquisisce conoscenze e competenze come:

  • analista programmatore:
    progetta ed effettua la manutenzione di applicazioni scritte con i principali linguaggi di programmazione;
  • sviluppatore siti web e webmaster:
    realizza siti web professionali e ne gestisce l’aggiornamento e la sicurezza;
  • sistemista:
    gestisce un centro di elaborazione dati e configura i software gestionali;
  • tecnico e amministratore di rete:
    progetta, installa, configura e gestisce una rete aziendale;
  • tecnico commerciale:
    vende prodotti informatici e assiste i clienti nelle fasi successive alla vendita.

CARATTERISTICHE

Ciò che più caratterizza il corso è la possibilità di utilizzare quanto si è già studiato che andrà a costituire dei crediti formativi che consentono la promozione anticipata (con l’esonero dalla frequenza) in una o più discipline.
Le annualità frequentate nella scuola pubblica vengono riconosciute, permettendo l’iscrizione alle classi successive. Il riconoscimento dei crediti vale per tutte le discipline con prestazioni almeno sufficienti.
Possedendo già un diploma è possibile accedere direttamente almeno al 3° anno, acquisendo il credito nelle discipline comuni già seguite, e frequentando così solo le discipline specializzanti.
Allo stesso modo, previa verifica, possono essere utilizzate le esperienze maturate in ambito lavorativo.
Per coloro che invece fossero sprovvisti di un regolare biennio, l’Istituto organizza brevi corsi preparatori al triennio al fine di recuperare le competenze minime proprie del biennio della scuola secondaria superiore nelle materie ritenute essenziali (matematica, inglese, italiano).
Sono previste inoltre forme di flessibilità nell’organizzazione didattica e di assistenza allo studio per rispondere alle esigenze individuali. Sono attive le classi Terza, Quarta e Quinta, che prevedono 23 ore settimanali distribuite su cinque giorni (da lunedì a venerdì).

Per saperne di più, chiarire eventuali dubbi, ottenere consigli o proporre piani di studio ci si può rivolgere alla Presidenza o, di sera durante l’orario di lezione, direttamente al coordinatore del corso, prof Minei.

STRUTTURA

Rispetto ai tradizionali corsi diurni il corso serale prevede un numero inferiore di materie e di ore settimanali di lezione.
L’orario prevede la settimana corta consentendo al sabato il riposo o l’approfondimento, lo studio personale o eventuali attività di recupero.
Il Consiglio di Classe, in aggiunta alle ore curricolari, ha a disposizione un monte ore da utilizzare per itinerari formativi differenziati, recupero di carenze di base e potenziamento delle competenze funzionali al proseguimento degli studi. L’orario si suddivide in 4 o 5 unità didattiche per ogni sera, dal lunedì al venerdì, ciascuna di 60 minuti. Le lezioni iniziano alle 18.00.

QUADRO ORARIO

 ORARIO SETTIMANALE
 DISCIPLINE III IV V
LINGUA E LETTERATURA ITALIANA 3 3 3
STORIA  2 2 2
LINGUA INGLESE 2 2 2
MATEMATICA E COMPLEMENTI 3 3 3
INFORMATICA  5(3) 6(3) 4(2) 
TELECOMUNICAZIONI 2(1) 2(1)
SISTEMI E RETI 3(2) 3(1) 3(2)
TECNOLOGIE E PROGETTAZIONE
DI SISTEMI INFORMATICI E DI TELECOMUNICAZIONI
2 2(1) 3(2)
GESTIONE PROGETTO, ORGANIZZAZIONE D’IMPRESA 2(1)
RELIGIONE CATTOLICA o ATTIVITA’ ALTERNATIVE  1 1
TOTALE ORE–> 23(6) 23(6) 23(7)
Tra parentesi le ore di laboratorio con docente di teoria e docente tecnico-pratico.

DISCIPLINE

Le discipline caratterizzanti, i cui programmi sono stati aggiornati alla luce delle più recenti innovazioni in ambito didattico e tecnico, sono:

Sistemi e reti
Architetture degli elaboratori e dei microprocessori, linguaggio Assembly, teoria e progettazione di reti di computer, protocolli di comunicazione in rete, sicurezza delle reti di computer.
Tecnologie e progettazione di sistemi informatici e di telecomunicazioni
Codifica dell’informazione, teoria e gestione dei sistemi operativi, ciclo di vita del software, linguaggio Javascript, applicazioni di rete in linguaggio JSP e/o PHP.
Informatica
Linguaggi di programmazione ad alto livello (Java), progettazione di siti web statici e dinamici (linguaggio HTML e fogli di stile CSS), programmazione ad oggetti e concorrente, progettazione e gestione di basi di dati (Access e/o MySQL, pagine
JSP e/o PHP).
Gestione progetto, organizzazione d’impresa
Organizzazione produttiva delle imprese, elementi di Project Management, gestione di progetti e cicli produttivi, sicurezza sul lavoro e tutela ambientale, controllo sulla qualità dei prodotti.
Telecomunicazioni
Reti elettriche, circuiti integrati digitali, mezzi trasmissivi (cavi, antenne, fibre ottiche), modulazione analogica e digitale, tecniche di trasmissione dati, analisi di apparati di comunicazione a distanza.

NOTA:
Per gli studenti con particolari problemi di lavoro o di famiglia che ne facciano richiesta, fino al 20% della presenza in aula potrà essere sostituita da studio personale o assistito on line, usando gli strumenti multimediali messi a disposizione dai docenti.

COME ISCRIVERSI?
Essendo un corso proposto da un Istituto Statale, il costo di iscrizione è quello di un normale corso diurno. Per iscriversi è necessario presentare in segreteria l’apposito modulo compilato (richiedibile in segreteria) e le ricevute di pagamento dei bollettini che certificano il pagamento delle tasse scolastiche.

FAQ – RISPOSTE ALLE DOMANDE PIÙ FREQUENTI

Cos’è il Corso Serale?
Il Corso Serale è un progetto di rientro in formazione che si differenzia dai curricoli tradizionali perché valorizza l’esperienza di cui sono portatori gli studenti, offrendo nuove opportunità di promozione socio-culturale e di riconversione professionale.

Il diploma conseguito con un corso serale è legalmente valido?
Sì, è lo stesso di quello ottenuto frequentando i corsi diurni. Permette la partecipazione ai concorsi pubblici e l’iscrizione a tutte le facoltà universitarie.

Quanto dura il corso?
La durata legale del corso è di cinque anni, ma attualmente sono attive solo la classe Terza, Quarta e Quinta. Puoi risparmiare annualità chiedendo il riconoscimento di crediti.

Posso far valere gli studi già compiuti?
Sì, quanto hai già studiato costituisce crediti formativi che consentono la promozione anticipata (con l’esonero dalla frequenza) in una o più discipline.
Le annualità superate nella scuola pubblica, anche se il ciclo di studi si è interrotto, vengono riconosciute permettendo l’iscrizione alle classi successive.
I crediti valgono per tutte le discipline con prestazioni almeno sufficienti, ma solo nel caso in cui alla fine dell’anno scolastico frequentato a suo tempo si sia stati promossi.

Vengono riconosciute anche le esperienze lavorative?
Sì. Le esperienze maturate in ambito lavorativo possono essere utilizzate per il riconoscimento di crediti, previa verifica.

Posseggo già un diploma di studi superiori. Quali crediti sono riconosciuti?
Puoi accedere direttamente al terzo anno e frequentare nel triennio soltanto le materie specializzanti.
Il Consiglio di Classe (composto dal dirigente scolastico e dai docenti della classe interessata) inoltre può decidere caso per caso sul riconoscimento di ulteriori crediti.

Sono in possesso di un diploma di qualifica professionale. Posso accedere direttamente al terzo anno?
Sì, ma in questo caso il Consiglio di Classe valuterà eventuali azioni formative, relative a una o più discipline, che dovrai seguire nel corso dell’anno scolastico.

Posso usufruire di agevolazioni e permessi sul lavoro?
Gli studenti-lavoratori hanno diritto alle 150 ore di permesso secondo le modalità previste dallo “Statuto dei lavoratori” (legge del 20 maggio 1970 n.300, art. 10).

È ammessa l’iscrizione al corso serale di ragazzi minorenni?
Sì, gli alunni non ancora maggiorenni possono conseguire il diploma frequentando il corso serale, a patto che compiano 18 anni entro lo scrutinio di giugno e che dimostrino di essere impegnati in una attività lavorativa.

Quali sono le differenze rispetto ai corsi diurni?
Il corso serale contempla un numero inferiore di materie e di ore settimanali di lezione rispetto ai tradizionali corsi diurni. L’orario prevede la settimana corta consentendo al sabato il riposo o l’approfondimento, lo studio personale o eventuali attività di recupero. La didattica è finalizzata ad utenti che hanno poco tempo da dedicare allo studio per via di impegni lavorativi e/o familiari.

La frequenza alle lezioni è obbligatoria?
È normale per una persona adulta che l’attività lavorativa e gli ineludibili impegni di natura personale o familiare limitino la regolare frequenza alle lezioni. I docenti concorderanno con gli allievi un percorso personalizzato e le strategie migliori per rispondere alle esigenze individuali.

Come vengono valutati gli allievi?
Le modalità di verifica, specialmente nei confronti dell’utenza adulta, non hanno una funzione sanzionatoria, un tempo diffusa nel sistema scolastico; hanno essenzialmente la finalità di rilevare e correggere gli errori per intervenire e migliorare il percorso di apprendimento.

Lo studio a casa sarà molto impegnativo?
A differenza di quanto avviene nei corsi diurni, nell’ambito dei corsi per adulti l’assegnazione di compiti per casa non rientra tra le prassi didattiche raccomandate. In sostituzione dello studio casalingo, i docenti prevederanno specifici momenti e modalità di consolidamento ed esercitazione dei contenuti proposti da effettuare in classe.

Se mi dovessi trovare in difficoltà, anche a causa di una frequenza irregolare, rispetto all’apprendimento, posso contare su qualche forma di aiuto?
I Consigli di Classe, avvalendosi dell’esperienza acquisita negli anni, hanno elaborato le seguenti strategie di recupero:

  • gli sportelli didattici: tutti gli insegnanti fissano un orario di sportello nel quale sono disponibili al recupero individuale o per piccoli gruppi, previa prenotazione;
  • i corsi di recupero: l’insegnante concorda con un piccolo gruppo un certo numero di ore di recupero da svolgersi in orario extra-scolastico;
  • la didattica individualizzata: laddove possibile l’insegnante può concordare un percorso individualizzato, fornendo i materiali di lavoro e fissando un momento di verifica.

Che differenza c’è tra il vecchio “Progetto Sirio” e i nuovi Corsi Serali introdotti dalla riforma scolastica?
Il Progetto Sirio è stato gradualmente sostituito, a partire dal 2012/2013, da analoghi indirizzi che rientrano tra quelli specificati dalla riforma. I cambiamenti riguardano l’aumento delle discipline specializzanti (ma non del numero di ore di lezione), l’aggiornamento dei contenuti, la redistribuzione delle ore di laboratorio. Tutte le positive peculiarità del Progetto Sirio (settimana corta, crediti formativi, frequenza non obbligatoria) vengono preservate anche nel nuovo assetto.




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi