Ultima modifica: 13 Apr 2016
I.I.S. CESTARI-RIGHI > Attività Educative > FAI > Con la scuola per promuovere l’arte

Con la scuola per promuovere l’arte

La possibilità di visitare tre luoghi di grande interesse artistico, storico, culturale e religioso del centro storico di Chioggia – la Chiesa della Santissima Trinità, la Chiesa di Santa Caterina, la Torre di Sant’Andrea – accompagnati dagli studenti del terzo anno dell’indirizzo Turismo dell’IIS “Cestari-Righi”.

Il progetto “Con la scuola per promuovere l’arte” ha già coinvolto centinaia di visitatori – turisti, ma anche moltissimi concittadini – nel corso delle prime tre giornate svoltesi dal 18 al 20 marzo 2016 effettuando un percorso con l’aiuto di queste giovani aspiranti guide che hanno illustrato il valore storico culturale dei monumenti, le peculiarità ed il valore artistico di ciascuno di essi.

Nella millenaria Torre campanaria Sant’Andrea vi è un museo verticale di sei piani dove è esposto il meccanismo dell’orologio più antico del mondo realizzato da Dondi sul finire del Trecento e al termine dell’agile scalinata una vista mozzafiato della laguna, del lido di Sottomarina e del mare Adriatico.

La Chiesa della Santissima Trinità, detta “dei Rossi”, in Piazzetta XX Settembre nei pressi del Palazzo Municipale, è stata realizzata su progetto di Andrea Tirali all’inizio del Settecento, ma il complesso comprende anche il cinquecentesco oratorio della Confraternita dove si possono ammirare un ciclo di dipinti di alcuni tra i più noti artisti della scuola veneziana – Paolo Piazza, Alvise Benfatti, Andrea Vicentino, Palma il Giovane – e un bel crocifisso anch’esso del Cinquecento.

La Chiesa di Santa Caterina è stata recentemente riaperta al pubblico dopo un lungo restauro. Il complesso monastico ospitava le monache Cistercensi già dal Trecento, mentre la costruzione della chiesa risale al Quattrocento con altri interventi realizzati nei secoli successivi. Il legame con la tradizione popolare riguarda in particolare la devozione alla Madonna della Salute e la conclusione della famosa pestilenza del 1631. Successivamente vi fu la presenza delle suore Canossiane fino ad una decina di anni fa. Oltre alla ricca collezione di arte sacra, vi è la possibilità di accedere al coro monastico superiore, unico rimasto in città e adesso raggiungibile mediante una nuova moderna scala.

“Con la scuola per promuovere l’arte” – progetto realizzato grazie alla collaborazione con Polo Museale Diocesano, Comune di Chioggia, Associazione Lidi di Chioggia, Ascom Associazione Commercianti Chioggia, Pro Loco Chioggia – riprenderà sabato 23 aprile e si concluderà lunedì 25 aprile 2016. Le visite guidate con gli studenti del “Cestari-Righi” saranno effettuate ogni mezz’ora dalle ore 9,30 alle 13,00 e dalle ore 15,00 alle 18,00.

(ef)

 




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi