Ultima modifica: 13 Mar 2017
I.I.S. CESTARI-RIGHI > Attività Educative > SETTIMANA DELLO SPORT – Programma delle attività

SETTIMANA DELLO SPORT – Programma delle attività

Si sono concluse con soddisfazione le attivita’ previste presso le sedi dell’istituto, pensate e programmate dai docenti di scienze motorie.

  • giovedi’ 2 marzo

Nell’aula magna del righi si è parlato di  : “Valori e comportamenti nello sport” conferenza tenuta da  Graziano Ravanelli, giocatore simbolo del rugby rodigino, seguita dalla lezione dei  prof. Alfio Privitera e prof.ssa Camilla Vianello Simoli su “Sport e doping : aspetti giuridici ed economici”.
Nella palestra del cestari ci sono state tre seguitissime ore di  fitness e zumba.
Il prof.ravagnan claudio e la 5b meccanica hanno pure  progettato un attrezzatura oleodinamica da palestra.

  • venerdi’ 3 marzo

Presso l’aula magna  righi  si sono succedute due lezioni tenute da prof del monte su “Sport e laguna” e sulla “Rappresentazione dello sport nell’arte”
In palestra gli alunni hanno sperimentato le difficili posizioni della calistenica.
Nell’aula magna del cestari si è parlato di sport e alimentazione e in palestra si è fatta ancora zumba particolarmente apprezzata dalle studentesse.
All’oratorio dei Padri Salesiani gli alunni del cestari si sono cimentati nell’arrampicata e in centro storico nella prova di corsa di orientamento.
Non sono mancate le lezioni musicali dell prof.ssa Mariotti ….“una vita da mediano” di Ligabue tanto per citarne una.
La lezione sulla respirazione ed energia a cura della prof.ssa Carla Ranzato Varisco e quella sugli effetti dell’epo con la prof.ssa Chiara Casson dopo la visione del film “The program” sulla vita del campione di ciclismo Armstrong.
Con il prof. Marco Doria si è discusso dell’esperienza della vittoria nello sport e nella vita dopo la visione del video “campioni del mondo, volley 1990 , una generazione di fenomeni”.
Il prof. Sandro Signoretto ha trattato “i punteggi nello sport” nel decathlon, nei tuffi e nell’ eptathlon… in pratica matematica applicata allo sport

  • sabato 4 marzo

All’oratorio salesiano gli alunni del righi e dell’enogastronomico  si sono cimentati nell’arrampicata e nella prova di corsa di orientamento in centro storico, non sono mancati  giochi ed esercitazioni di rugby  con il prof. Andrea Sivieri, e il  basket con il prof Sandro Signoretto.
Il torneo di calcetto e di tennis tavolo al cestari e la conferenza sul duathlon.
Folto il numero dei docenti che hanno dato una mano al sig. Emanuele Boscolo Berto, nostro concittadino che pratica orienteering e genitore di tre  nostri studenti che ha curato la predisposizione dei percorsi di orienteering in centro storico, la preparazione delle mappe e il buon andamento delle prove nelle due giornate.
Alcuni istruttori della sezione locale del C.A.I. hanno seguito l’arrampicata coadiuvati dal prof. Emilio Rosso, docente del righi.

Contemporaneamente 58 studenti sono andati a sciare in val zoldana , 24 di loro erano  alle primissime armi e sono tornati a casa con un “nuovo sport sulle gambe”.

Sicuramente lo sport più complesso dal punto di vista organizzativo e’ stato l’orienteering  che ha impegnato piu’ di 300 studenti e che si e’ svolto nel centro storico di Chioggia.

Ma che cosa e’ l ‘orienteering? (tratto dal sito della fiso)

Chi partecipa ad una prova di orientamento, utilizza una carta topografica realizzata appositamente per questo sport, con segni convenzionali unificati in tutto il mondo.
Si gareggia individualmente o in squadra, transitando dai diversi punti di controllo posti sul territorio. Raggiunto il punto di controllo si dovrá registrare il passaggio sul proprio testimone di gara.
vince chi impiega il tempo minore; in questo sport non vince sempre il piú veloce, ma colui che é in grado di orientarsi piú rapidamente e di fare le scelte di percorso migliori.
Non solo gara
Naturalmente l’orienteering puó essere praticato tutti i giorni, ognuno con il proprio obiettivo: lo sportivo per allenarsi, la famiglia e l’appassionato per divertirsi e trascorrere una giornata piacevole tra amici ed all’aria aperta.

Grande collaborazione dell’ufficio sport ed in particolare della dirigente Daniela Ballarin che ha sposato con entusiasmo questo progetto contribuendo in particolare alla realizzazione delle mappe e al controllo della prova di orienteering  grazie alla  polizia municipale che ha presidiato i passaggi critici della città.

Un ringraziamento all’assessora dott.ssa Isabella Penzo che e’ intervenuta alla premiazione ,alla dirigente dell’istituto prof.ssa antonella zennaro che ha appoggiato il progetto e  ai padri salesiani che hanno messo a disposizione le loro strutture sportive.

SCARICA IL PROGRAMMA DELLE ATTIVITA’

 

 




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi