Ultima modifica: 22 maggio 2017
I.I.S. CESTARI-RIGHI > Attività Educative > Concorsi > Premiazione del concorso “CHE IDEA” – 14esima edizione

Premiazione del concorso “CHE IDEA” – 14esima edizione

Questo slideshow richiede JavaScript.

Non abbiate paura di fallire… e, più importante ancora, non abbiate paura di provare.
Questo l’incipit che ha dato il via alla quattordicesima edizione di “Che Idea!”, concorso promosso dal Righi e sostenuto dalla Ditta di Sambin Maurizio.
In palio anche quest’anno, oltre ai bellissimi trofei in cristallo magistralmente composti dall’Artigiana Premiazioni di Chioggia, mille euro, spendibili in materiale didattico o di uso quotidiano.
Quattro i progetti presentati, tutti utilizzanti le più moderne tecnologie come il film fotovoltaico sottile o sistemi di geolocalizzazione oppure impieghi di app di programmazione per smartphone; un’evoluzione importante, cartina tornasole della capacità inventiva degli studenti al passo con i tempi e dell’ormai praticità quotidiana nell’uso di tecnologie evolute.
Ardua la valutazione dei lavori e l’individuazione del vincitore da parte della Commissione composta da quattro insegnanti rappresentanti gli indirizzi del triennio e da un rappresentante della Ditta SAMBIN srl sita a Chioggia, i punteggi raccolti dai lavori si sono discostati di pochissimi punti, segno inequivocabile dell’alta qualità innovativa di tutti lavori presentati.
Ma veniamo alla classifica:
Al quarto posto si classificano tre ragazzi del quinto anno di Elettronica ed Elettrotecnica, con il loro Rover PGP, acronimo dei loro cognomi che sono infatti Riccardo Boscolo Pecchie, Federico Gorin e Mattia Perini di 5^A. Il lavoro si basa essenzialmente su un piccolo automezzo, dotato di sofisticate apparecchiature, pensato per individuare e portare soccorso ad eventuali persone che si trovino in difficoltà per gravi situazioni climatiche o eventi catastrofici.
Al terzo posto si classifica Marco Perini di 5^D, con IBC, INTELLIGENT BUOYS CLUSTER, un’idea innovativa indirizzata ai turisti che affollano le nostre spiagge, consistente in una Boa intelligente che, essendo posta al largo, valuta le varie anomalie delle correnti ed è in grado di prevedere il tempo e inviare a pannelli remoti posti sia sul litorale sia sulle strade che portano al mare.
Primo e secondo posto, con pari valutazione, se lo assicurano due gruppi di studenti del biennio con l’ECO-Robot di LUCA BERTAGGIA e MATTIA BOSCOLO BRAGADIN di 2^A e
FABIO TIOZZO NETTI con GUGLIELMO BOSCOLO MENEGUOLO della 1^A con la Cuccia da viaggio Hi-Tech, completa di tutte le amenità immaginabili per assicurare, ad animali di piccola taglia, il massimo comfort durante i viaggi.
La valutazione ha, in maniera particolare, tenuto conto dell’originalità della scelta oltre che le caratteristiche tecniche e la presunta fattibilità.
Doveroso sottolineare il simbolico passaggio di consegne fra ragazzi del quinto anno e i nuovi studenti del biennio, che idealmente assicurano continuità al concorso ma, cosa più importante, dimostrano la giusta grinta e coraggio per affrontare sfide e confronti, cosa che nella vita capiterà più volte di dover affrontare.
In conclusione una gradita performance del Rover PGP, interamente costruito da loro per l’occasione e guidato all’interno dell’aula magna dagli stessi studenti che presenteranno questo progetto in sede di Esame di Stato.
Un sincero applauso ha salutato la consegna dei trofei e i lavori presentati.

(rd)




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi