Ultima modifica: 25 aprile 2018
I.I.S. CESTARI-RIGHI > Attività Educative > Progetto “SPECIALITALY”

Progetto “SPECIALITALY”

Questo slideshow richiede JavaScript.

Sabato 21 aprile gli studenti delle classi terze dell’indirizzo enogastronomico dell’Istituto Cestari-Righi-Sandonà sono intervenuti alla presentazione del progetto di cooperazione internazionale triennale che vede tra gli enti partner la nostra scuola. La manifestazione si è svolta alle ore 11 presso la Sala Lampadari del palazzo Municipale.

SPECIALITALY – Sviluppo inclusivo settore turistico a BeitSahour e Betlemme” è un progetto di cooperazione internazionale finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo AICS. Questa iniziativa ha tratto origine dalle esperienze di condivisione ed amicizia già avviate negli ultimi 5 anni dalle organizzazioni della società civile coinvolte (Cooperative sociali e loro Consorzi, Associazioni di promozione sociale, associazioni di volontariato, Fondazioni) appartenenti al terzo settore. Oggetto dell’iniziativa è la promozione dell’offerta turistica nei municipi di Betlemme e BeitSahour, sviluppando attività innovative di accoglienza (albergo diffuso) e servizi di ristorazione di qualità attraverso il trasferimento di competenze e capacità nell’organizzazione dei servizi turistici e gastronomici di soggetti pubblici e privati di 5 regioni italiane (Emilia Romagna, Veneto, Basilicata, Puglia e Sicilia). Il progetto riserva una particolare attenzione alla parità di genere e all’inclusione lavorativa di giovani e adulti disabili nel settore turistico e dei servizi, in collaborazione con il partner locale Lifegate. Il rafforzamento istituzionale prevede lo sviluppo di accordi di gemellaggio già stipulati o da ampliare con gli enti locali italiani coinvolti e un ampio programma di visite di scambio e di amicizia tra oltre 200 volontari italiani e palestinesi. La partecipazione di istituzioni scolastiche italiane, gli stage e le visite di giovani palestinesi in Italia e le azioni di comunicazione hanno anche la funzione di promuovere azioni di Educazione alla cittadinanza globale.

Al mattino alcuni dei nostri studenti, magistralmente guidati dal Prof. di Sala-Bar-Vendita Giuseppe Conte, hanno allestito un ricco buffet presso la Sala Lampadari del palazzo Municipale, alla presenza di amici palestinesi che li hanno affiancati nella preparazione delle loro pietanze tipiche.

Commoventi sono state le testimonianze degli ospiti palestinesi, JIRIES J.J. QUMSIYEH (MINISTRY OF TOURISM & ANTIQUITIES STATE OF PALESTINE) e WAFA FARID MUSLEH (CARITAS BABY HOSPITAL), i quali hanno raccontato della loro permanenza in una terra martoriata da lotte e divisioni devastanti, dove è necessario lottare per il mantenimento della propria identità cristiana. Ma proprio dentro la durezza di condizioni di vita che indurrebbero a lasciare tutto, si è inserito un elemento assolutamente imprevedibile e gratuito che ha fatto germogliare una nuova speranza: si tratta dell’incontro con alcuni amici italiani. Questi ultimi si recarono in Terra Santa non solo spinti dal desiderio di visitare i luoghi in cui visse Gesù, ma anche per incontrare la gente, per conoscere e condividere il quotidiano, la vita reale. Che stupore per gli amici palestinesi questa attenzione nei loro confronti! Ne è seguita un’amicizia profonda accomunata dal reciproco riconoscimento che l’uomo, per essere felice, deve poter vivere nella propria terra e costruire a partire dalla propria storia. Il progetto che ne è nato è il frutto di questa amicizia. Infatti il motto di questo progetto: “Le forze che muovono la storia sono le stesse che rendono l’uomo felice!“, spiega bene proprio questa esperienza.

M.D.




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi